antenna loader Created with Sketch.

La Sostenibilità diventa parte integrante delle strategie di INWIT

News - 19/11/2020
Un nuovo Piano triennale con obiettivi sfidanti come la ‘Carbon Neutrality’ nel 2025

INWIT ha deciso di accelerare sulla strada della sostenibilità.

La sostenibilità è diventata parte integrante delle strategie aziendali con l’obiettivo di generare valore in una prospettiva di lungo periodo e contribuire alla crescita, al miglioramento e allo sviluppo sociale ed economico anche delle comunità in cui la società opera oltre che degli attori che compongono la sua catena del valore.

Proprio per segnare questo cambio di passo, nell’ambito del Piano Industriale triennale, è stato approvato dal Comitato endoconsiliare Sostenibilità e dal Consiglio di Amministrazione il nuovo Piano di Sostenibilità 2021-2023, sviluppato a partire dall’Agenda ONU 2030 e focalizzato su 5 aree di impegno (Governance, People, Environment, Innovation, Community).

Nel Piano di Sostenibilità un ruolo centrale è stato dato alle nostre persone, con azioni volte a sviluppare il talento e le competenze, ad accrescere la Corporate Identity, a promuovere la consapevolezza su Diversity e Inclusion e la cultura della salute e della sicurezza.

Tra i target più sfidanti, il raggiungimento della “Carbon Neutralityal 2025, attraverso la definizione di una Climate Strategy, lo sviluppo di fonti rinnovabili, l’implementazione di iniziative di efficienza energetica e l’utilizzo di energia verde. 

Sul fronte dell’innovazione, la società punta a sviluppare e consolidare infrastrutture digitali, rafforzando le micro-coperture mediante DAS e Small Cells, e offrendo ospitalità alle molteplici tecnologie attraverso un tower upgrade che guarderà alle Smart Cities, all’Internet of Things e ai droni

È inoltre prevista la promozione di progetti volti a consentire la copertura dei comuni di minori dimensioni e delle aree rurali e, parallelamente, di progetti di copertura di aree a elevata vocazione sociale e culturale, come ospedali, musei e università.

Come è nato il Piano Sostenibilità di INWIT?

Abbiamo innanzitutto identificato gli SDGs (Sustainable Development Goals) dell'Agenda ONU ai quali INWIT può contribuire direttamente attraverso il proprio core business, che sono:

  • SDG9 - Imprese, Innovazione e Infrastrutture” il cui obiettivo è quello di Costruire un’infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile.
  • SDG11 - Città e Comunità Sostenibili”, che ha l‘obiettivo di Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.

INWIT, infatti, contribuisce in maniera significativa alla copertura wireless del territorio italiano e continuerà a farlo nei prossimi anni, incrementando i suoi siti a supporto degli operatori, anche in funzione dello sviluppo delle nuove tecnologie, a partire dal 5G e dall’FWA, l'accesso radio all'ultimo miglio.

Abbiamo quindi individuato gli SDGs a supporto del nostro business e li abbiamo inseriti all’interno del nostro piano di sostenibilità. 

Tra questi, ad esempio, abbiamo i goal che riguardano la salute e la sicurezza, la parità di genere, il lavoro dignitoso e la crescita economica oltre alle tematiche ambientali.

AREA GOVERNANCE

Con l’obiettivo di accelerare il passaggio verso un business sostenibile i target del Piano di Sostenibilità sono stati inseriti nel sistema di MBO e LTI.

È stato inoltre avviato un processo di coinvolgimento dei nostri stakeholder, al fine di condividere con loro dove vogliamo arrivare e come vogliamo arrivarci. Per rafforzare e rendere continuo questo dialogo ci siamo impegnati a definire una policy di Stakeholder Engagement.

Tra gli stakeholder prioritari, particolare attenzione sarà prestata alla catena di fornitura, nella quale abbiamo l’obiettivo di integrare i principi di sostenibilità.

AREA PEOPLE

Le nostre persone sono centrali in questo percorso verso un modello di business sostenibile e costituiscono la risorsa primaria per la diffusione della cultura di sostenibilità all’interno e all’esterno dell’azienda. Per questo motivo, il coinvolgimento, la salute, il benessere e lo sviluppo delle nostre persone rappresentano uno dei pilastri della nostra strategia di sostenibilità, consapevoli che una cultura aziendale che rispetti ed includa le diversità generi un cambiamento anche per i propri stakeholder, arrivando pertanto ad avere un impatto sulla società in cui operiamo.

Vogliamo essere un’azienda che accetta e valorizza le diversità, per questo abbiamo costituito un team interno dedicato alla Diversity&Inclusion che dovrà individuare politiche e priorità sul tema.

Il nostro impegno in tale ambito è stato riconosciuto da uno studio redatto da Refinitiv, “2020 Diversity & Inclusion Top 100 Index”, che ci colloca in 22esima posizione al mondo e quarta in Italia, per inclusività dell’ambiente di lavoro.

AREA ENVIRONMENT 

Ci siamo impegnati a definire una strategia climatica che ci porti alla Carbon Neutrality nel 2025 come risultato di un processo di:

1.    quantificazione CO2 (carbon footprint)
2.    riduzione CO2 (efficienza energetica, produzione e acquisto da fonti rinnovabili)
3.    infine, con la compensazione delle emissioni di CO2 residue, ossia delle emissioni inevitabili, attraverso l'acquisto di crediti di carbonio.

La riduzione del nostro impatto in termini di CO2 passa necessariamente dall'implementazione di iniziative di efficienza energetica e dallo sviluppo di fonti rinnovabili.

Abbiamo infatti previsto di installare nel prossimo triennio circa 1.600 impianti fotovoltaici nei siti in gestione.

Sul fronte dell’efficienza energetica andremo ad implementare soluzioni quali ad esempio l'adozione del free cooling, ossia l'utilizzo in determinate condizioni climatiche di aria esterna per il condizionamento degli ambienti dove sono installati gli impianti degli operatori.

Altra azione di efficienza energetica che sarà implementata è l'utilizzo di 1300 “raddrizzatori di corrente”, che consentono di aumentare l'efficienza nella conversione dell'energia elettrica in corrente continua, come deve essere fornita agli operatori che ospitiamo nei nostri siti.

Prevediamo inoltre di acquistare energia verde proveniente da fonti rinnovabili.

Ulteriore attenzione sarà prestata alla riduzione degli impatti ambientali delle nostre operations, con l’adozione di iniziative volte ad aumentare il ciclo di vita dei materiali e dei prodotti utilizzati nella gestione delle nostre infrastrutture.

AREA INNOVATION 

Il nostro obiettivo è quello di essere attore a supporto degli operatori nella digitalizzazione del Paese. Prevediamo quindi di:

  1. Aumentare e rafforzare la micro-copertura mediante Small Cells e DAS anche in una prospettiva di riduzione degli impatti ambientali. Infatti, lavorando con potenze inferiori rispetto alle classiche antenne, le micro-antenne esporranno gli utenti a livelli di campi elettromagnetici inferiori e avranno un ridotto impatto paesaggistico/ambientale.
  2. Tower upgrade (realizzazione backhauling in fibra, smart cities, droni).
  3. Sviluppare e installare piattaforme di sensoristica abilitanti (IoT) anche in ottica di fornitura di servizi digitali avanzati 5G e di minimizzazione degli impatti ambientali.

Insieme a JMA Wireless abbiamo sviluppato l’app “XRAN Green Tool, un’applicazione che mostra il risparmio energetico totale che si può raggiungere con l’utilizzo di un unico nodo di rete, condiviso fra i vari operatori che possono sfruttare le soluzioni di micro-copertura “DAS” (Distributed Antenna System). L’app Green Tool evidenzia il risparmio energetico rispetto a nodi di rete tradizionali, valorizzando anche il risparmio economico della spesa per l’energia e le emissioni di CO2 evitate.

In ambito innovazione vogliamo promuovere l'attivazione di partnership con start up ed università, secondo una logica di open innovation che ci porti ad individuare soluzioni tecnologiche sempre più sostenibili, in termini di materiali utilizzati per la realizzazione dei nostri siti, di progettazione ed integrazione paesaggistica e di utilizzo attivo delle infrastrutture, per finalità che vadano oltre quella di neutral host per gli operatori di telecomunicazioni, come ad esempio ospitare sulle torri i droni per potersi ricaricare o scaricare i propri dati.

AREA COMMUNITY 

Guardando al contesto in cui operiamo, il nostro obiettivo è promuovere e sviluppare progetti di collaborazione per aumentare la copertura di Comuni di minori dimensioni, di aree rurali e siti di elevato valore sociale e culturale. Vogliamo contribuire da un lato a superare il digital divide geografico e dall’altro a favorire una maggiore inclusività digitale.

In questa direzione è significativa l’installazione delle nostre antenne DAS in oltre 15 strutture ospedaliere. Grazie ai DAS infatti da una parte la telemedicina può funzionare al meglio e dall’altra i familiari dei pazienti hanno la possibilità di sentirsi più vicini ai loro cari, ancor più in questa delicata fase di emergenza sanitaria. Oppure nei Musei (come, ad esempio, il MAXXI di Roma o il Museo Ferroviario di Pietrarsa - NA) e nelle Università (le quattro sedi di Roma della LUISS ed il Campus della Federico II a San Giovanni a Teduccio – NA).

Un programma articolato e sfidante, quindi, sul quale INWIT crede fermamente per creare valore nel lungo periodo e contribuire allo sviluppo sostenibile della nostra società e del nostro pianeta.

La digitalizzazione del Paese rappresenta infatti un’opportunità di sviluppo che integra pienamente tutte e tre le dimensioni della sostenibilità: economica, sociale e ambientale.

Il 5G in particolare sarà una delle tecnologie abilitanti per la promozione di una società più sostenibile, favorendo innovazione, inclusione, riduzione delle disuguaglianze, faciliterà l’adozione di modelli produttivi sempre più circolari, queste solo per citarne alcune.

Per raggiungere i nostri obiettivi, stiamo lavorando e investendo sulle nostre persone ma stiamo anche coinvolgendo tutti i nostri stakeholder, in modo da far attecchire e germogliare una cultura della sostenibilità che pervada tutte le nostre attività.